Festa Tradizionale – San Bonifaccio 2018 – by Gloria

Posted By Carlo Vian on Apr 30, 2018 | 1 comment


Ciao a tutti, sono Gloria, un’ allieva della Tinh voh Mon di Treviso nonché del Maestro Bao Minh Maurizio Foschi.

Volevo raccontarvi la mia prima festa Tradizionale, quest’anno si è tenuta a San Bonifacio in provincia di Verona all’interno del Palaferroli, fortunatamente vicino casa.

Ore 7 mi è venuta a prendere Giorgia la mia partner d’allenamento e ovviamente con un ritardo (anche se minimo) abbiamo raggiunto Carlo Vian e Giulio Fava , dopo esserci prese parole dal 1°Dang (Carlo) per il ritardo ci siamo impacchettati in macchina della Giorgia e siamo partiti in questa magnifica avventura.

Dopo aver testato la prima guida in autostrada della Giorgia, abbiamo fatto pausa colazione con cornetto e caffè in Autogrill. Arrivati sani e salvi al Palaferroli di Verona anche se un po’ scossi dall’esperienza di guida.

Cambiati e sistemati nelle tribune abbiamo avuto giusto il tempo di salutare qualche conoscenza e alle ore 8.00 eravamo già catapultati in campo a fare riscaldamento con il Maestro Ravarro (ovviamente dopo il solenne saluto con tutti i Maestri ed Istruttori), finito il riscaldamento ci siamo divisi in due gruppi: cinture nere e cinture bianche.

Mentre le cinture nere seguivano lo stage con una forma di sciabola del GM Do Long rappresentate del VVD di Francia, noi cinture bianche eravamo nelle mani del Maestro Ravarro Robe

rto 6°Dang rappresentate della regione Veneto, con il quale abbiamo analizzato le tecniche di combattimento di strada. A coppie abbiamo iniziato a fare le nuove tecniche di calci e pugni in sequenza, questo per la prima parte di stage, dopo 10 vitali minuti di pausa abbiamo ripreso con la parte più coinvolgente che mi ha affascinata molto, ovvero le proiezioni dei calci in combattimento o come “semplicemente” combattono in Vietnam. Ogni calcio ha la propria proiezione. Poi la notizia flash del Maestro Ravarro cioè che queste tecniche potrebbero influenzare il nostro regolamento in Italia .

Dopo aver avuto un momento di smarrimento per la notizia e ovviamente non rendendoci conto delle ore che erano passate abbiamo fatto un caloroso applauso al Maestro Ravarro che ci ha regalato degli insegnamenti utili non solo per il fine di combattere ma anche per crescere come persone.

Arrivati in Hotel (molto apprezzato da Carlo) abbiamo fatto il check- in e ci siamo sistemati nelle rispettive stanze, doccia e poi tutti a mangiare la torta salata che ho fatto per i miei compagni affamati.

Ore 15.30 rientro in palestra ovviamente con il super riscaldamento del Maestro Pino Delli Carri 3°Dang di Villanova di Istrana.

Abbiamo avuto il piacere di fare ancora un’altra mezz’oretta di stage con il Maestro Ravarro, con il quale abbiamo fatto alcuni incontri assieme a ragazzi di altre scuole, mettendo così in pratica le nuove tecniche di combattimento. Mentre le cinture nere hanno continuato la forma di sciabola del GM Do Long.

Ore 16.10 abbiamo ripreso lo stage con il GM Do Long e il Maestro Vo NgorTung (che grazie al cielo ci faceva da interprete) con alcune tecniche di difesa di strada , qualcuna riprendeva le difese personali che eseguiamo in palestra come la presa al collo oppure la difesa n° 4 .

Ore 18.30 fine dello stage, ringraziamo con un caloroso applauso il Maestro Don Long per le tecniche che ci ha mostrato e che abbiamo imparato.

Dopo aver fatto il saluto finale siamo ritornati in hotel e nel mentre si discuteva quali massacranti prove avevano affrontato i ragazzi che stavano facendo l’esame per diventare cintura nera, oppure per il passaggio di grado, in particolare di due ragazzi Rachele e Maicol che ho conosciuto entrambi quest’anno e provengono dalla palestra di Montebelluna del Maestro Piovesan Dennis 4° Dang , ormai era fatta, i giochi erano finiti, “chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto” (Cit. Maestro Maurizio) ma in cuor mio e quello dei miei compagni la prova l’avevano superata egregiamente.

Dopo tutto questo allenamento era venuto il momento di far festa con i miei compagni, abbiamo prenotato in una pizzeria in centro a Sambo (chiamata così comunemente dai cittadini di San Bonifacio) abbiamo colto l’occasione di farci un giro nel centro Veronese io, Giorgia , Carlo e Giulio condividendo le esperienze della giornata.

Successivamente abbiamo raggiunto il Maestro nel ristorante dove si è tenuta la cena di gala e congratulandoci con i ragazzi che avevano affrontato l’esame.

Ovviamente come da tradizione ci siamo trovati a fare un brindisi nelle camere degli esaminandi, ma non potevamo scordarci che il giorno dopo Giorgia, Giulio e io avevamo una gara a squadre e che dopo tutto il duro lavoro in palestra non potevamo far altro che dare il meglio di noi stessi.

Ore 8.30 ritrovo in palestra era un momento dove nessuna di noi 3 cinture bianche sapeva cosa aspettarsi, avevamo la tensione che contrastava la nostra sonnolenza.

Hanno iniziato con la categoria dei Pulcini, Juniores e a seguire noi della categoria dei Seniores mentre ci scaldavamo guardavamo le altre squadre mentre dimostravano le loro forme dai più piccolo ai più grandi il loro sguardo era visibilmente determinato a fare del loro meglio.

E poi eccoci….sentiamo chiamare dal microfono la squadra “il Rosso Trevigiano” il nostro sguardo si girò sul secondo quadrato guardando la giuria, tanto oramai la forma la sapevamo, dovevamo sono andare in sincronia e stare attenti ad alcuni dettagli, eravamo pronti per tirare fuori tutte le nostre energie e capacità, raggiungendo così il primo posto.

Finite le gare sono iniziate le dimostrazioni di tutte le Associazioni Regionali del VVD Italia, tra le quali le Regioni Lazio, Valle D’Aosta e Liguria, Piemonte; Lombardia e Veneto.

In particolare voglio ricordare la dimostrazione della nostra palestra Tihn Voh Mon di Treviso, con la partecipazione del Maestro 4° Dang Dennis Piovesan della palestra di Montebelluna, Maestro Pino Delli Carri 3°Dang della palestra di Villanova di Istrana, Paolo Corticelli, 2°Dang, e Carlo Vian 1°Dang i quali hanno presentato una forma a squadre di Lancia, una quyen tano complesso quanto spettacolare, eseguita in modo straordinario.

Personalmente una delle rappresentazioni che più mi hanno colpito è stata della palestra di Padova sotto la direzione del GM Bao Lan, ovvero quello di alcune istruttrici e Mastri donne che hanno rappresentato la forza femminile. C’erano ragazze con vestiti tradizionali vietnamiti che eseguivano una forma di spada, in centro il Maestro Phale Bao con il pancione e ai lati altre due signore con i propri bimbi in grembo che eseguivano una forma a mani nude, penso che non poteva esserci rappresentazione più singolare di questa : la nascita e la vita.

Al termine delle rappresentazioni è iniziata la parte tradizionale della festa che ci ha riuniti tutti li quei due giorni ,il momento più emozionante di ogni allievo ovvero la vestizione degli allievi che hanno superato l’esame di cintura nera oppure il passaggio di grado di quest’ultimi.

Un momento emozionante per essere la prima volta dall’inginocchiarsi e vedere tutti i GM e i Maestri che rendevano omaggio ai propri antenati con dei bastoncini di incenso all’essere circondati da quel profumo inebriante, in sottofondo la canzone tradizionale del VVD. Vedere tutti gli esaminandi sentire il proprio risultato d’esame e pronunciare il giuramento, vedere il luccichio negli occhi dei ragazzi mentre si toglievano la cintura vecchia per far spazio al proprio Maestro mentre gli metteva in vita quella nuova.

Insomma un’emozione indimenticabile vedere la fierezza dell’essere il risultato di tanti sacrifici, tanta pazienza e consapevolezza che i limiti possono essere superati solo da noi stessi.

Volevo ringraziare il nostro Maestro Maurizio Foschi Bao Minh per tutti gli insegnamenti ricevuti e che ci accompagneranno fino alla fine. Inoltre grazie a tutti i miei compagni in palestra che mi hanno sostenuto ogni giorno in particolare Giorgia Graziano, Carlo Tendenza Vian e Giulio Fava.

 

Gloria Zanatta

6°Do Tinh Vo Mon Treviso

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

1 Comment

  1. Brava Gloria, complimenti per l’articolo.

    Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: